giovedì 1 settembre 2011

Meatmarket, ovvero nomine dei docenti a tempo determinato

Antefatto
Siamo al 20 di agosto, dopo le assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni, escono le cattedre disponibili... non c'è traccia della mia (si fa per dire), nonostante sappia con certezza che la scuola esiste, le classi ci sono, e non esiste il titolare.
Mi telefona allarmata la prof Boccolosa, per avvisarmi dell'evidente errore e consigliarmi di fare presente la situazione.
Io mi trovo in vacanza, ma una volta tornata a casa, telefono alla Segreteria, dove naturalmente manca colei la quale è addetta a tali compiti, che come ogni anno, dato che il suo lavoro raggiunge la fase critica tra gli ultimi giorni di agosto e i primi di settembre, va in ferie.
Riescono comunque, eroicamente, perchè non è compito loro (sia chiaro), a dirmi che la situazione non è definitiva, ci sono anche altri errori e dovrebbero sistemare in tempo utile per le nomine.

26 agosto
L'Ambito Territoriale pubblica un avviso:
L’Ufficio Scolastico Territoriale per l’anno scolastico 2011/12 utilizzerà un nuovo programma informatico che consentirà a tutti coloro inseriti nelle graduatorie di poter inviare deleghe, visionare le sedi disponibili e seguire tutte le operazioni dal proprio PC.
Bastano pochi clic per verificare che il sistema non funziona: già al primo passaggio, dove bisogna inserire nome, cognome, codice fiscale e e-mail, il sistema ti butta fuori con l'avviso:  , appare, , a, il  Atte  A A Attenzione
 A


Attenzione! Codice Fiscale non censito in graduatoria... so much per il "Semplice, Affidabile, Trasparente"

30 agosto, ore 9.00
- 26 ore alle nomine

la cattedra non compare

30 agosto, ore 10.00
- 25 ore alle nomine

il sito dell'ambito territoriale pubblica un bando di concorso "Disegna il tuo cavallo". Beh, ci sono delle priorità nella vita.

30 agosto, ore 11.00
- 23 ore alle nomine

telefono ancora a scuola e la vicepreside mi dice: "Ciao, hai novità?"
Accidenti, credevo che QUELLA fosse la MIA battuta. E adesso?

30 agosto, ore 12.00
-22 ore alle nomine

l'applicata di segreteria della scuola mi dice, beh, prendi quello che puoi (che è il niente) aka cazzi tuoi.

31 agosto, ore 9.00
- 2 ore alle nomine

nebbia in Val Padana... presa dal panico telefono alla prof. Informata, che è appena tornata dalle ferie, vinco il premio della prima telefonata che la tira giù dal letto nel suo ultimo giorno di ferie per trasformarla immediatamente nella Agony Aunt della situazione. Facciamo ancora tutti i conti e mi rassicura che ci sono 16 ore scoperte.
ore 9.30
- 1h e mezza alle nomine

parto per essere sul posto per tempo, si sa mai che l'Ambito Territoriale e tutti i suoi rappresentanti, grazie anche all'uso delle nuove tecnologie, comincino in orario.
ore 10.30
- mezz'ora alle nomine

arrivo a destinazione e vengo informata che hanno appena cominciato il primo gruppo, quello delle 9. Salta tutto il conto alla rovescia... nooo, era così carino!!
Scopro anche che ci sono altre colleghe come me, molte colleghe come me, cioè sanno che ci sono i posti, ma non compaiono. Cominciano il giro delle tre chiese (sindacalisti-presidi-provveditori) e, miracolo, i posti saltano fuori.
ore 12.36
+ 1h e mezza alle nomine

telefono alla "mia" scuola, il preside mi conferma di aver chiesto 17 ore.
ore 14.00
+ 3 ore alle nomine

COMINCIANO!
Vengono portate le "novità" e controllate tutte le ore, nella "mia" scuola vengono decretate 12 ore... va bene lo stesso, poi mi sistemo.

ore 14.20
+ 3h e 20' alle nomine

mi nominano.

E adesso comincia il lavoro vero.


3 commenti:

  1. Cioè, vediamo: come sempre, tutto questo è prima di cominciare a lavorare, eh?
    Entrare in una classe di quaranta scalmanati ti sembrerà rilassante ;-)

    RispondiElimina

  2. avevo letto lavoro nero. è l'inconscio...

    RispondiElimina
  3. Murasakishikibu4 settembre 2011 21:58

    Ah, queste cattedre fantasma, che appaiono e scompaiono e la colpa è sempre degli altri, mai di chi parla...  l'USP di Firenze ha una capacità di far apparire escomparire cattedre che a Hogwarts se la sognano... e sì che una cattedra non è propriamente un pacchetto di caramelline, che te lo fai scivolare in tasca ed esci fischiettando...
    Comunque sia, è andata ^__^

    RispondiElimina